L'autrice focalizza l'urgenza di promuovere la cultura della cura attraverso due impegni pedagogici: dare visibilità simbolica al lavoro di cura attraverso la costruzione di teorie fenomenologicamente descrittive e, in secondo luogo, promuovere la formazione della cura attraverso la valorizzazione della portata conoscitiva delle emozioni, dell'educazione a sentire l'altro e di una postura riflessivamente presente sull'accadere delle cose, sia fuori nel mondo sia dentro di noi.

Il sentire dalla cura

MORTARI, Luigina
2011

Abstract

L'autrice focalizza l'urgenza di promuovere la cultura della cura attraverso due impegni pedagogici: dare visibilità simbolica al lavoro di cura attraverso la costruzione di teorie fenomenologicamente descrittive e, in secondo luogo, promuovere la formazione della cura attraverso la valorizzazione della portata conoscitiva delle emozioni, dell'educazione a sentire l'altro e di una postura riflessivamente presente sull'accadere delle cose, sia fuori nel mondo sia dentro di noi.
pedagogia della cura; riflessività; approccio fenomenologico
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/496549
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact