Le note sentenze di San Martino hanno stroncato il danno da morte dell’animale d’affezione, affermando che si tratta di una di quelle fantasiose e risibili ipotesi nelle quali i giudici di Pace hanno riconosciuto spazio al danno esistenziale. Nondimeno, nel corso nel saggio vengono analizzate le ragioni giuridiche sulla base delle quali, la posizione delle Sezioni Unite andrebbe profondamente rimeditata.

Morte dell’animale di affezione e tutela risarcitoria: è ancora uno scontro tra diritto e sentimento?

PARINI, Giorgia Anna
2012

Abstract

Le note sentenze di San Martino hanno stroncato il danno da morte dell’animale d’affezione, affermando che si tratta di una di quelle fantasiose e risibili ipotesi nelle quali i giudici di Pace hanno riconosciuto spazio al danno esistenziale. Nondimeno, nel corso nel saggio vengono analizzate le ragioni giuridiche sulla base delle quali, la posizione delle Sezioni Unite andrebbe profondamente rimeditata.
risarcimento dei danni; morte dell'animale di affezione; diritti inviolabili; animali
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/486751
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact