La forma del testo umanistico: la classe suftesi