Ancora un caso di confusione tra utilizzazione e valutazione della prova