L'analisi della tomba di Ferrante Gonzaga ha portato allo studio dei resti mortali con un approccio multidisciplinare: archeologia, paleontropologia, storia e storia dell'arte si sono integrate per fornire una lettura ampia e articolata. Attraverso le analisi non invasive e l'applicazione del protocollo di Manchester si è giunti alla ricostruzione del volto del condottiero confrontata con la ritrattistica già nota.

Virtual anthropology and forensic arts: the facial reconstruction of Ferrante Gonzaga

BERTELLI, Paolo;
2010

Abstract

L'analisi della tomba di Ferrante Gonzaga ha portato allo studio dei resti mortali con un approccio multidisciplinare: archeologia, paleontropologia, storia e storia dell'arte si sono integrate per fornire una lettura ampia e articolata. Attraverso le analisi non invasive e l'applicazione del protocollo di Manchester si è giunti alla ricostruzione del volto del condottiero confrontata con la ritrattistica già nota.
Ferrante Gonzaga; 3D virtual modelling; Forensic anthropology; Rapid prototyping Geometric morphometrics Superimposition techniques
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Ref_paper.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 961.59 kB
Formato Adobe PDF
961.59 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/478581
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact