Dopo un rapido sguardo su un contesto storiografico in evoluzione - la storia dell'infanzia - nella prima parte del contributo viene confutata l'idea di un medioevo privo di sentimenti verso i bambini. Vengono quindi passate in rassegna le diverse forme di adozione e di affidamento dei bambini in epoca medievale e le loro conseguenze sulle dinamiche familiari. Si segnalano per la loro intensità i legami tra padrini, madrine e figliocci, fra fanciulli oblati e famiglia monastica e i legami che si realizzarono nelle istituzioni - ospedali e confraternite - che accoglievano orfani.

Storie di affetti nel medioevo: figli adottivi, "figli d'anima", figli spirituali

ROSSI, Mariaclara
2012

Abstract

Dopo un rapido sguardo su un contesto storiografico in evoluzione - la storia dell'infanzia - nella prima parte del contributo viene confutata l'idea di un medioevo privo di sentimenti verso i bambini. Vengono quindi passate in rassegna le diverse forme di adozione e di affidamento dei bambini in epoca medievale e le loro conseguenze sulle dinamiche familiari. Si segnalano per la loro intensità i legami tra padrini, madrine e figliocci, fra fanciulli oblati e famiglia monastica e i legami che si realizzarono nelle istituzioni - ospedali e confraternite - che accoglievano orfani.
storia dell'adozione; storia dell'infanzia; storia della famiglia cristiana; storia degli affetti
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
mefrim-230-124-1-storie-di-affetti-nel-medioevo-figli-adottivi-figli-d-anima-figli-spirituali.pdf

accesso aperto

Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 240.41 kB
Formato Adobe PDF
240.41 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
mefrim-230-124-1-storie-di-affetti-nel-medioevo-figli-adottivi-figli-d-anima-figli-spirituali.pdf

accesso aperto

Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 240.41 kB
Formato Adobe PDF
240.41 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/478158
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact