Il presente lavoro presenta una rilettura dell’opera di Fabio Besta relativamente al tema della costrizione degli atti amministrativi per riscoprirne elementi di attualità e, in particolare, per valutare se e in quale misura il tema presenti delle affinità con il concetto di sistema di controllo interno. Lo studio si propone di concorrere a una migliore conoscenza delle origini delle discipline aziendali e di valutare se le trattazioni “d’epoca” possano risultare utili per la migliore comprensione dei fenomeni aziendali contemporanei. Esso si configura quale ricerca comparativa, volta a indagare la prospettiva bestana e la moderna concezione di sistema di controllo interno. Per quanto attiene al pensiero bestano, il lavoro si concentra prevalentemente sulle opere dello stesso Besta e di Alfieri e Ghidiglia. Per quanto riguarda la moderna concezione di sistema di controllo interno, lo studio utilizza il modello il CoSO Report. Tale documento sintetizza l’ampio dibattito in tema di governance sviluppatosi negli USA tra la fine degli anni ’80 e gli inizi anni ’90 del secolo scorso ed è spesso proposto, sia in ambito accademico sia nella prassi operativa, quale schema d’analisi degli elementi caratterizzanti un sistema di controllo interno. Viene quindi proposto un confronto per evidenziare similitudini e differenze, da cui derivare un apprezzamento, in termini di attualità e di permanente fecondità prospettica, del contributo apportato dal Besta agli studi sul controllo.

I sistemi di controllo interno e la costrizione degli atti amministrativi nella scuola di Fabio Besta. Alcune riflessioni di natura comparativa

PAGLIETTI, Paola;
2012

Abstract

Il presente lavoro presenta una rilettura dell’opera di Fabio Besta relativamente al tema della costrizione degli atti amministrativi per riscoprirne elementi di attualità e, in particolare, per valutare se e in quale misura il tema presenti delle affinità con il concetto di sistema di controllo interno. Lo studio si propone di concorrere a una migliore conoscenza delle origini delle discipline aziendali e di valutare se le trattazioni “d’epoca” possano risultare utili per la migliore comprensione dei fenomeni aziendali contemporanei. Esso si configura quale ricerca comparativa, volta a indagare la prospettiva bestana e la moderna concezione di sistema di controllo interno. Per quanto attiene al pensiero bestano, il lavoro si concentra prevalentemente sulle opere dello stesso Besta e di Alfieri e Ghidiglia. Per quanto riguarda la moderna concezione di sistema di controllo interno, lo studio utilizza il modello il CoSO Report. Tale documento sintetizza l’ampio dibattito in tema di governance sviluppatosi negli USA tra la fine degli anni ’80 e gli inizi anni ’90 del secolo scorso ed è spesso proposto, sia in ambito accademico sia nella prassi operativa, quale schema d’analisi degli elementi caratterizzanti un sistema di controllo interno. Viene quindi proposto un confronto per evidenziare similitudini e differenze, da cui derivare un apprezzamento, in termini di attualità e di permanente fecondità prospettica, del contributo apportato dal Besta agli studi sul controllo.
Storia della Ragioneria; Fabio Besta; CoSO Report
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/478007
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact