Le due tavole di Vittore Carpaccio del Museo di Castelvecchio raffiguranti Santa Caterina d’Alessandria e Santa Dorotea si propongono come scomparti di un piccolo polittico del quale si riconosce per la prima volta quale lunetta Il Cristo morto sostenuto sul sepolcro da due angeli acquisito dalla Collezione Alana (Newark, Delaware, USA). L’alta qualità e gli inediti valori espressivi di quest’opera di respiro monumentale, finora non inclusa negli studi su Carpaccio, consente di collocare con migliori motivazioni il polittico di cui fa parte, nella problematica fase iniziale del maestro veneziano nell’occasione ricostruita nel suo complesso con altri nuovi apporti. Il percorso stilistico inedito di Carpaccio agli esordi conferma come fosse fondamentale la lezione di Giovanni Bellini, nonostante la personale interpretazione da subito dimostrata.

Una Imago pietatis di Vittore Carpaccio agli esordi

FOSSALUZZA, Giorgio
2012

Abstract

Le due tavole di Vittore Carpaccio del Museo di Castelvecchio raffiguranti Santa Caterina d’Alessandria e Santa Dorotea si propongono come scomparti di un piccolo polittico del quale si riconosce per la prima volta quale lunetta Il Cristo morto sostenuto sul sepolcro da due angeli acquisito dalla Collezione Alana (Newark, Delaware, USA). L’alta qualità e gli inediti valori espressivi di quest’opera di respiro monumentale, finora non inclusa negli studi su Carpaccio, consente di collocare con migliori motivazioni il polittico di cui fa parte, nella problematica fase iniziale del maestro veneziano nell’occasione ricostruita nel suo complesso con altri nuovi apporti. Il percorso stilistico inedito di Carpaccio agli esordi conferma come fosse fondamentale la lezione di Giovanni Bellini, nonostante la personale interpretazione da subito dimostrata.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Una Imago pietatis di Vittore Carpaccio agli esordi.pdf

accesso aperto

Descrizione: pdf
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 540.99 kB
Formato Adobe PDF
540.99 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/476177
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact