L’esperienza della realtà anticipa ogni possibile pensiero e conoscenza. Con “realtà” indichiamo l’incontro, materno e primordiale, tra la nostra vita sensibile–percettiva–intellettiva e ciò che la genera, la concretezza degli esistenti. È quindi un errore chiedersi “che cos’è la realtà”, poiché è proprio l’esperienza di essa che rende possibile ogni domanda. Il realismo, quindi, non “inventa” teorie che poi va a verificare, ma semplicemente “scopre” nell’esperienza la nostra originaria partecipazione e appartenenza all’essere e al mondo. Noi allora possiamo scoprire la struttura ontologica degli enti soltanto “facendo parlare” l’esperienza che ne facciamo: per questo, Realitas esplorerà diversi “oggetti” della teoria sociale, della filosofia e delle scienze umane, evitando di soffocarli entro paradigmi matematizzanti, funzionalisti, formalisti e riduzionisti. Questo vale senz’altro per la filosofia, ma ancor di più per la psicologia, la sociologia e l’antropologia

Per un pensare "monastico". La solitudine e l'amicizia della comunità

MORANDI, Emmanuele
2012

Abstract

L’esperienza della realtà anticipa ogni possibile pensiero e conoscenza. Con “realtà” indichiamo l’incontro, materno e primordiale, tra la nostra vita sensibile–percettiva–intellettiva e ciò che la genera, la concretezza degli esistenti. È quindi un errore chiedersi “che cos’è la realtà”, poiché è proprio l’esperienza di essa che rende possibile ogni domanda. Il realismo, quindi, non “inventa” teorie che poi va a verificare, ma semplicemente “scopre” nell’esperienza la nostra originaria partecipazione e appartenenza all’essere e al mondo. Noi allora possiamo scoprire la struttura ontologica degli enti soltanto “facendo parlare” l’esperienza che ne facciamo: per questo, Realitas esplorerà diversi “oggetti” della teoria sociale, della filosofia e delle scienze umane, evitando di soffocarli entro paradigmi matematizzanti, funzionalisti, formalisti e riduzionisti. Questo vale senz’altro per la filosofia, ma ancor di più per la psicologia, la sociologia e l’antropologia
teoria sociale; nuovo spazio pubblico
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/431655
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact