La crudeltà e la violenza sono elementi costanti nell’opera di Fernando Arrabal; la critica che si è occupata di questo autore ha indagato gli aspetti rituali e psiconalitici presenti nella sua drammaturgia, lasciando però in parte scoperta l’analisi della produzione cinematografica, che pure offre spunti e soluzioni molto originali. Attraverso una chiave di lettura di tipo freudiano, viene analizzata la componente edipica presente nei film di Arrabal, mettendo in evidenza il confine tra biografia ed arte.

Totem e tabù: uno sguardo al cinema di Fernando Arrabal

BELLOMI, Paola
2011

Abstract

La crudeltà e la violenza sono elementi costanti nell’opera di Fernando Arrabal; la critica che si è occupata di questo autore ha indagato gli aspetti rituali e psiconalitici presenti nella sua drammaturgia, lasciando però in parte scoperta l’analisi della produzione cinematografica, che pure offre spunti e soluzioni molto originali. Attraverso una chiave di lettura di tipo freudiano, viene analizzata la componente edipica presente nei film di Arrabal, mettendo in evidenza il confine tra biografia ed arte.
Fernando Arrabal; Cinema; Psicoanalisi; Complesso di Edipo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/394346
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact