Il puritanesimo inglese del Seicento ha individuato nella dissipazione del tempo il capo d'accusa principale nei confronti della passione diffusa per divertimenti e spettacoli. Si ricostruiscono le coordinate di questa condanna morale e ripercorrono i termini delle soluzioni al problema proposte dai predicatori esaminati.

Tempo dissipato e tempo redento

ARCANGELI, Alessandro
1991

Abstract

Il puritanesimo inglese del Seicento ha individuato nella dissipazione del tempo il capo d'accusa principale nei confronti della passione diffusa per divertimenti e spettacoli. Si ricostruiscono le coordinate di questa condanna morale e ripercorrono i termini delle soluzioni al problema proposte dai predicatori esaminati.
William Prynne; Richard Baxter; puritanesimo; usi del tempo; Sabbath day; ricreazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/394136
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact