Contini e la categoria di "classico"