La «semplificazione» del sistema politico italiano e la modifica della legge sull'elezione dei parlamentari europei