Abercio e la malattia di Lucilla