Il saggio intende proporre una genealogia della comunità attraverso una lettura critica del rapporto fra violenza e vulnerabilità. Vi si analizzano alcune pratiche del lutto nella Grecia antica, attraverso una ricongizione delle fonti materiali, iconografiche e letterarie del periodo dell'Atene classica. Tali fonti permettono una rilettura del tradizionale rapporto tra politica e violenza in chiave critica e decostruttiva, esemplificate soprattutto dagli atteggiamenti femminili relativi alla perdita. Il saggio tenta poi di mettere in relazione tali atteggiamenti con interpretazioni contemporanee (Butler, Cavarero, Honig) del dilemma del rapporto fra violenza e vulnerabilità, ai fini di un ripensamento dell'ontologia politica individualista.

La comunità della perdita

GUARALDO, Olivia
2009-01-01

Abstract

Il saggio intende proporre una genealogia della comunità attraverso una lettura critica del rapporto fra violenza e vulnerabilità. Vi si analizzano alcune pratiche del lutto nella Grecia antica, attraverso una ricongizione delle fonti materiali, iconografiche e letterarie del periodo dell'Atene classica. Tali fonti permettono una rilettura del tradizionale rapporto tra politica e violenza in chiave critica e decostruttiva, esemplificate soprattutto dagli atteggiamenti femminili relativi alla perdita. Il saggio tenta poi di mettere in relazione tali atteggiamenti con interpretazioni contemporanee (Butler, Cavarero, Honig) del dilemma del rapporto fra violenza e vulnerabilità, ai fini di un ripensamento dell'ontologia politica individualista.
violenza; vulnerabilità; comunità
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/339378
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact