Diversi studi evidenziano l’influenza dei fattori extra-lavorativi sul processo di turnover. Il presente contributo intende verificare gli effetti diretti del conflitto lavoro-famiglia sul processo di intenzione di turnover. I risultati confermano l’effetto mediatore del commitment affettivo sulla relazione tra soddisfazione lavorativa e intenzione di turnover. E’ stato mostrato infine l’effetto che il conflitto lavoro-famiglia esercita su questo nucleo di variabili: il lavoratore che vive un disequilibrio tra vita familiare e vita lavorativa, si percepirà meno soddisfatto per il lavoro che svolge e avrà una maggiore intenzione di turnover.

Analisi dell’effetto del conflitto lavoro-famiglia sul processo di turnover

PORTOGHESE, Igor;BATTISTELLI, Adalgisa;SAIANI, Luisa;GALLETTA, Maura
2009

Abstract

Diversi studi evidenziano l’influenza dei fattori extra-lavorativi sul processo di turnover. Il presente contributo intende verificare gli effetti diretti del conflitto lavoro-famiglia sul processo di intenzione di turnover. I risultati confermano l’effetto mediatore del commitment affettivo sulla relazione tra soddisfazione lavorativa e intenzione di turnover. E’ stato mostrato infine l’effetto che il conflitto lavoro-famiglia esercita su questo nucleo di variabili: il lavoratore che vive un disequilibrio tra vita familiare e vita lavorativa, si percepirà meno soddisfatto per il lavoro che svolge e avrà una maggiore intenzione di turnover.
turnover; conflitto lavoro-famiglia; soddisfazione lavorativa; commitment affettivo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/337744
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact