Prospettive rovesciate. Ironia e affermazione in Marcel Duchamp