Il “caso” di Dorotea e le tecniche del romanzo pastorale