Su un caso singolare di perforazione intestinale da clisma opaco in retto colite ulcerosa: considerazioni medico legali sui profili di responsaiblità professionale