L'incidente probatorio "allargato" all'esame della Corte costituzionale: verso un contraddittorio senza oralità?