Tra rimpianti e perplessità. Che ne sarà della letteratura per ragazzi?