Nel contributo, dopo una prima parte in cui si analizza l'attività di cambiavalute e banchieri cristiani operanti nel corso del '400 in tre fra le principali città della Repubblica di Venezia (Padova, Verona e Vicenza), si sofferma l'attenzione sull'operato del banchiere padovano Giovanni di Reprandino Orsato, la cui attività negli anni '30 del XV secolo può essere studiata grazie a rari e sinora mai utilizzati documenti di natura contabile.

"Date per mio nome al portadore de questa". L'attività di un banchiere padovano del primo Quattrocento

DEMO, Edoardo
2004

Abstract

Nel contributo, dopo una prima parte in cui si analizza l'attività di cambiavalute e banchieri cristiani operanti nel corso del '400 in tre fra le principali città della Repubblica di Venezia (Padova, Verona e Vicenza), si sofferma l'attenzione sull'operato del banchiere padovano Giovanni di Reprandino Orsato, la cui attività negli anni '30 del XV secolo può essere studiata grazie a rari e sinora mai utilizzati documenti di natura contabile.
8889287020
Padova; banchieri; medioevo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/306750
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact