La modernità tra riflessione e riflessività