Nell’ambito di una vasta ricerca sulle trasformazioni legislative dei dazi doganali, sul ruolo della Commissione d’inchiesta parlamentare sulla riforma della tariffa doganale e sul dibattito accesosi nel paese su tali temi, la scrivente ha inteso analizzare l’atteggiamento di autorevoli organi di stampa in materia. Lo spoglio sistematico di varie annate della rivista L’economista portavoce più autorevole dei liberisti italiani ha consentito di ripercorrere, per la prima volta, le posizioni di dissenso nei confronti del protezionismo espresse dalle colonne dell’influente rivista economica negli anni in cui più vivace fu il dibattito nel paese prima dell’abbandono del libero scambio. Nel saggio sono state evidenziate le chiavi ideologiche del dibattito, lo scontro polemico dei liberisti con i politici e gli economisti il cui pensiero economico, fortemente improntato alla scuola storica, gradualmente si avvicina al positivismo evoluzionistico. Si tratta di tecnici, amministratori, politici economisti, che sotto la guida politica di Luigi Luzzatti, orienteranno pragmaticamente i programmi del Governo.

Nel segno della sconfitta: «L’Economista» tra 1883 e 1887.

FERRARI, Maria Luisa
2005-01-01

Abstract

Nell’ambito di una vasta ricerca sulle trasformazioni legislative dei dazi doganali, sul ruolo della Commissione d’inchiesta parlamentare sulla riforma della tariffa doganale e sul dibattito accesosi nel paese su tali temi, la scrivente ha inteso analizzare l’atteggiamento di autorevoli organi di stampa in materia. Lo spoglio sistematico di varie annate della rivista L’economista portavoce più autorevole dei liberisti italiani ha consentito di ripercorrere, per la prima volta, le posizioni di dissenso nei confronti del protezionismo espresse dalle colonne dell’influente rivista economica negli anni in cui più vivace fu il dibattito nel paese prima dell’abbandono del libero scambio. Nel saggio sono state evidenziate le chiavi ideologiche del dibattito, lo scontro polemico dei liberisti con i politici e gli economisti il cui pensiero economico, fortemente improntato alla scuola storica, gradualmente si avvicina al positivismo evoluzionistico. Si tratta di tecnici, amministratori, politici economisti, che sotto la guida politica di Luigi Luzzatti, orienteranno pragmaticamente i programmi del Governo.
Liberismo; protezionismo; Italia; Commissione d'inchiesta per la revisione della tariffa doganale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/29451
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact