Per l'identificazione di un frescante locale di metà Quattrocento: Giovanni Antonio da Meschio