In ricordo di Luigi Ambrosoli (1919-2002)