A proposito dei "Frammenti dell'Anonimo di Wolfenbuettel". Note sulla funzione sociale del razionalismo religioso