Il saggio affronta il tema delle firme apocrife su alcuni dipinti, partendo dal caso di alcune opere ascritte nel primo '800 al fantomatico pittore veneziano Marco Veglia, noto solo attraverso poche menzioni documentarie.

Dal nome all'invenzione: la riscoperta clandestina di Marco Veglia

DAL POZZOLO, Enrico
2002

Abstract

Il saggio affronta il tema delle firme apocrife su alcuni dipinti, partendo dal caso di alcune opere ascritte nel primo '800 al fantomatico pittore veneziano Marco Veglia, noto solo attraverso poche menzioni documentarie.
Marco Veglia; firme false; Venezia tra '700 e '800
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/19864
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact