La circostanza che il legislatore attribuisca al creditore il potere di rifiutare un adempimento parziale non impedisce che il suo comportamento debba comunque essere improntato a buona fede e correttezza. In questa dimensione, si prospettano alcune ipotesi nelle quali il rifiuto del creditore potrebbe essere configurato anche alla stregua di un comortamento emulativo.

Adempimento parziale e dovere di correttezza del creditore

RUSCELLO, Francesco
2001

Abstract

La circostanza che il legislatore attribuisca al creditore il potere di rifiutare un adempimento parziale non impedisce che il suo comportamento debba comunque essere improntato a buona fede e correttezza. In questa dimensione, si prospettano alcune ipotesi nelle quali il rifiuto del creditore potrebbe essere configurato anche alla stregua di un comortamento emulativo.
Obbligazioni; Adempimento; Correttezza
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/18745
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact