Un conflitto tra produzione quantitativa e qualitativa: la viticoltura veneta del primo Ottocento