Attraverso un’estesa close reading del testo, il saggio sottolinea la matrice ideativa ‘matrimoniale’ della novella e il correlato rilievo, in essa, della dimensione ‘familiare’. Osserva anche il tema dell’ancoraggio della razionalità sociale nel corporeo dei sensi e dunque nella natura, nonché il mascheramento autobiografico della novellatrice, Pampinea, nel personaggio della principessa d’Inghilterra e le strategie narrative ‘parodiche’ della Storia e della ‘leggenda’ che si dispiegano nella novella.

Decameron II 3. Un matrimonio che s’ha da fare

Corrado Viola
2022

Abstract

Attraverso un’estesa close reading del testo, il saggio sottolinea la matrice ideativa ‘matrimoniale’ della novella e il correlato rilievo, in essa, della dimensione ‘familiare’. Osserva anche il tema dell’ancoraggio della razionalità sociale nel corporeo dei sensi e dunque nella natura, nonché il mascheramento autobiografico della novellatrice, Pampinea, nel personaggio della principessa d’Inghilterra e le strategie narrative ‘parodiche’ della Storia e della ‘leggenda’ che si dispiegano nella novella.
Decameron II 3, tema matrimoniale, dimensione familiare, autobiografia della novellatrice, storia e invenzione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/1070213
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact