L'art. 19 d. lgs. 8 giugno 2001, n. 231 prevede che nei confronti degli enti incolpati di illecito amministrativo, in caso di sentenza di condanna, debba essere sempre disposta la confisca del prezzo e del profitto del reato o per equivalente. Resta, quindi, da chiarire se anche la decisione patteggiata possa dar luogo a tale provvedimento. Una volta ricostruito lo stato dell'arte in materia, attraverso una rassegna delle posizioni di dottrina e di giurisprudenza, viene prospettata quella che appare la soluzione preferibile alla luce di considerazioni specifiche oltre che di valutazioni di sistema

Sul rapporto tra confisca e sentenza di patteggiamento nel processo contra societatem

Elisabetta Guido
2010-01-01

Abstract

L'art. 19 d. lgs. 8 giugno 2001, n. 231 prevede che nei confronti degli enti incolpati di illecito amministrativo, in caso di sentenza di condanna, debba essere sempre disposta la confisca del prezzo e del profitto del reato o per equivalente. Resta, quindi, da chiarire se anche la decisione patteggiata possa dar luogo a tale provvedimento. Una volta ricostruito lo stato dell'arte in materia, attraverso una rassegna delle posizioni di dottrina e di giurisprudenza, viene prospettata quella che appare la soluzione preferibile alla luce di considerazioni specifiche oltre che di valutazioni di sistema
Responsabilità dell’ente ex d. lgs. n. 231 del 2001, applicazione della sanzione su richiesta, confisca del prezzo e del profitto di reato o per equivalente
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1061696
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact