Il realismo critico alla prova di una critica della violenza