L’annata vendemmiale 2021 lascia intravvedere finalmente segnali positivi. Di contro, e per evitare di cadere in facili trionfalismi post pandemici, pur rassicuranti sul piano mediatico, resta sospeso il dubbio se si tratti dell’anno dell’atteso rimbalzo. I segnali che farebbero rispondere positivamente sono, per la verità, più di uno. Sul piano della qualità delle uve, per esempio, la nuova vendemmia sembra risarcire delle sofferenze che nel recente passato abbiamo subìto. Anche se la tentazione mediatica attribuisce ormai a ogni anno il massimo delle stelle, questa è probabilmente l’annata che merita il punteggio pieno.

MARGINALITÀ ANCORA A RISCHIO 2021: buone le attese, ma resta l’incognita costi

Davide Gaeta
2021

Abstract

L’annata vendemmiale 2021 lascia intravvedere finalmente segnali positivi. Di contro, e per evitare di cadere in facili trionfalismi post pandemici, pur rassicuranti sul piano mediatico, resta sospeso il dubbio se si tratti dell’anno dell’atteso rimbalzo. I segnali che farebbero rispondere positivamente sono, per la verità, più di uno. Sul piano della qualità delle uve, per esempio, la nuova vendemmia sembra risarcire delle sofferenze che nel recente passato abbiamo subìto. Anche se la tentazione mediatica attribuisce ormai a ogni anno il massimo delle stelle, questa è probabilmente l’annata che merita il punteggio pieno.
vino, marginalità, vendemmia
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
05005.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 164.52 kB
Formato Adobe PDF
164.52 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/1053914
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact