Recensione a volume che riproduce i carnets della zia di Claude Simon evocato nel romanzo L'Herbe del premio Nobel, con introduzione di Mireille Calle-Gruber e uno scritto inedito di Pascal Quignard, a proposito del quale viene evocata la pubblicazione Le geste de l'abandon, sempre curata da Mireille Calle-Gruber e riguardante le carte recentemente depositate dall'autore presso la Bibliothèque Nationale de France.

MIREILLE CALLE-GRUBER, “Les comptes du temps. L’archive Claude Simon. Carnets de Tante mie”, préface de Pascal Quignard, Paris, HDiffusion, 2020, 325 pp.

Genetti Stefano
2021

Abstract

Recensione a volume che riproduce i carnets della zia di Claude Simon evocato nel romanzo L'Herbe del premio Nobel, con introduzione di Mireille Calle-Gruber e uno scritto inedito di Pascal Quignard, a proposito del quale viene evocata la pubblicazione Le geste de l'abandon, sempre curata da Mireille Calle-Gruber e riguardante le carte recentemente depositate dall'autore presso la Bibliothèque Nationale de France.
Letteratura francese del Novecento, Claude Simon, Pascal Quignard
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/1049648
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact