Il contributo riprende in esame la delicata questione della legittimità della disciplina di attribuzione del cognome paterno ai figli, in particolare a seguito dell'ordinanza della Corte Costituzionale 11.2.2021 n. 18 la quale ha sollevato nuovamente di fronte a sé la relativa questione di legittimità costituzionale. In particolare lo scritto si interroga criticamente riguardo alla possibile soluzione che potrebbe emergere dal deciso della Corte Costituzionale in merito all'introduzione in via additiva di una regola che preveda l'attribuzione del cognome di entrambi i genitori (anziché del solo padre) nell'unico caso in cui manchi un accordo dei genitori relativamente al cognome da attribuire al figlio.

Il cognome dei figli ancora al vaglio della Consulta

Stefano Troiano
2021

Abstract

Il contributo riprende in esame la delicata questione della legittimità della disciplina di attribuzione del cognome paterno ai figli, in particolare a seguito dell'ordinanza della Corte Costituzionale 11.2.2021 n. 18 la quale ha sollevato nuovamente di fronte a sé la relativa questione di legittimità costituzionale. In particolare lo scritto si interroga criticamente riguardo alla possibile soluzione che potrebbe emergere dal deciso della Corte Costituzionale in merito all'introduzione in via additiva di una regola che preveda l'attribuzione del cognome di entrambi i genitori (anziché del solo padre) nell'unico caso in cui manchi un accordo dei genitori relativamente al cognome da attribuire al figlio.
Cognome del figlio, legittimità costituzionale, prospettive di riforma, doppio cognome e accordo dei genitori
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1049396
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact