Nella propria attività di insegnamento ogni docente utilizza tutta una serie di metodi e di strumenti per favorire l'apprendimento di contenuti, maturando specifiche abilità capaci di renderli sicuri e operativi.I canali attraverso i quali avviene la comunicazione didattica, i mediatori, si dividono in quattro categorie: attivi, iconici, analogici e simbolici. Passando da una categoria all'altra aumenta il ruolo della simbolizzazione e ci si allontana dal contatto diretto con l'esperienza.Conoscere e saper utilizzare i vari mediatori significa adeguare consapevolmente la propria azione educativa (quella speciale soprattutto) in funzione delle potenzialità insite nel soggetto in sviluppo.In questo volume vengono descritte alcune significative esperienze di laboratorio diversificate per categorie di mediatori - attivate per anni durante i corsi di specializzazione per gli insegnanti di sostegno presso la SSIS del Veneto.L'uso dei mediatori e soprattutto la loro sapiente composizione, studiata per far maturare precise abilità, si rivela la via maestra per aiutare i soggetti diversamente abili. Le maggiori difficoltà in educazione speciale si incontrano nell'attivare processi di simbolizzazione necessari all'inserimento nella cultura e nel contesto civile. Il passaggio continuo da mediatori pre-simbolici a quello simbolico attiva nei soggetti diversamente abili tutti quei pre-requisiti necessari all'integrazione scolastica e umana.Il volume è stato pensato per offrire a insegnanti di sostegno, agli specializzandi, ma pure a tutti gli insegnanti che si imbattono quotidianamente in soggetti con difficoltà di apprendimento, uno strumento agile e di facile lettura cui ispirarsi per impostare una didattica attiva rispondente ai bisogni culturali dei propri allievi. Alcune significative esperienze di laboratorio, attivate durante i corsi di specializzazione per gli insegnanti di sostegno presso la SSIS Veneto, che hanno messo in luce l’importanza dei mediatori nel percorso educativo di soggetti diversamente abili. Un volume per insegnanti di sostegno, specializzandi e insegnanti che si imbattono quotidianamente in soggetti con difficoltà di apprendimento.

I Mediatori in Educazione Speciale. Mezzi, Strumenti e Metodiche

BERTOZZO WILLIAM
Writing – Original Draft Preparation
;
CANARINI FABIANA;CORSI FABIO;LAROCCA FRANCESCO;LEGNAGHI PIERA;MUSOLA DEBORA;PASQUALOTTO LUCIANO;RACCAGNI GIORGIO;ZIMELLI ORIANNA
2008

Abstract

Nella propria attività di insegnamento ogni docente utilizza tutta una serie di metodi e di strumenti per favorire l'apprendimento di contenuti, maturando specifiche abilità capaci di renderli sicuri e operativi.I canali attraverso i quali avviene la comunicazione didattica, i mediatori, si dividono in quattro categorie: attivi, iconici, analogici e simbolici. Passando da una categoria all'altra aumenta il ruolo della simbolizzazione e ci si allontana dal contatto diretto con l'esperienza.Conoscere e saper utilizzare i vari mediatori significa adeguare consapevolmente la propria azione educativa (quella speciale soprattutto) in funzione delle potenzialità insite nel soggetto in sviluppo.In questo volume vengono descritte alcune significative esperienze di laboratorio diversificate per categorie di mediatori - attivate per anni durante i corsi di specializzazione per gli insegnanti di sostegno presso la SSIS del Veneto.L'uso dei mediatori e soprattutto la loro sapiente composizione, studiata per far maturare precise abilità, si rivela la via maestra per aiutare i soggetti diversamente abili. Le maggiori difficoltà in educazione speciale si incontrano nell'attivare processi di simbolizzazione necessari all'inserimento nella cultura e nel contesto civile. Il passaggio continuo da mediatori pre-simbolici a quello simbolico attiva nei soggetti diversamente abili tutti quei pre-requisiti necessari all'integrazione scolastica e umana.Il volume è stato pensato per offrire a insegnanti di sostegno, agli specializzandi, ma pure a tutti gli insegnanti che si imbattono quotidianamente in soggetti con difficoltà di apprendimento, uno strumento agile e di facile lettura cui ispirarsi per impostare una didattica attiva rispondente ai bisogni culturali dei propri allievi. Alcune significative esperienze di laboratorio, attivate durante i corsi di specializzazione per gli insegnanti di sostegno presso la SSIS Veneto, che hanno messo in luce l’importanza dei mediatori nel percorso educativo di soggetti diversamente abili. Un volume per insegnanti di sostegno, specializzandi e insegnanti che si imbattono quotidianamente in soggetti con difficoltà di apprendimento.
9788856801996
PEDAGOGIA, EDUCAZIONE SPECIALE, TECNOLOGIE DIDATTICHE, MEDIATORI, INFORMATICA
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
BERTOZZO_1121.10_demo.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Creative commons
Dimensione 803.42 kB
Formato Adobe PDF
803.42 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/1049359
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact