Quali elementi qualificano la relazione tra operatori sanitari e familiari di pazienti ricoverati in terapia intensiva? Quali fattori la ostacolano e quali la facilitano? Lo studio qui presentato indaga tali questioni a partire dall’esperienza da loro vissuta in prima persona, individuandone, attraverso lo strumento dell'intervista narrativa, vissuti, difficoltà e bisogni. I risultati ottenuti offrono indicazioni utili alla pianificazione di interventi di supporto e formazione, in riferimento a temi di crescente interesse come l'umanizzazione delle cure, la prevenzione del burnout e le visiting policies.

Per una relazione che ha cura. Curanti e famiglie in terapia intensiva.

Rosi Bombieri
2020

Abstract

Quali elementi qualificano la relazione tra operatori sanitari e familiari di pazienti ricoverati in terapia intensiva? Quali fattori la ostacolano e quali la facilitano? Lo studio qui presentato indaga tali questioni a partire dall’esperienza da loro vissuta in prima persona, individuandone, attraverso lo strumento dell'intervista narrativa, vissuti, difficoltà e bisogni. I risultati ottenuti offrono indicazioni utili alla pianificazione di interventi di supporto e formazione, in riferimento a temi di crescente interesse come l'umanizzazione delle cure, la prevenzione del burnout e le visiting policies.
978-88-255-3446-7
terapia intensiva, relazione di cura, ricerca qualitativa
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/1048702
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact