The article addresses the issue of professional enhancement as a way of fostering the resumption of social dialogue in the post-pandemic period, highlighting its nature of intrinsic safeguard in the labour market. The contribution also stresses that the pandemic crisis might be an opportunity for the industrial relations system to relaunch collaborative forms of dialogue. In this perspective, a greater involvement of the social actors in the codetermination of structural reforms could have a major impact on the efficiency of active policies aimed at improving integration into the labour market and professional development.

Il contributo affronta il tema dell’accrescimento professionale come mezzo per favorire la ripresa del dialogo sociale nel post-pandemia, evidenziandone al contempo la natura di tutela intrinseca nel mercato del lavoro. Viene altresì sottolineato come il sistema delle relazioni industriali possa trovare nella crisi pandemica un’occasione per rilanciare un clima più collaborativo. In tale prospettiva, un maggiore coinvolgimento delle parti sociali nella codeterminazione delle riforme strutturali potrebbe incidere considerevolmente sull’efficienza delle politiche attive per l’inserimento lavorativo e l’accrescimento della professionalità.

La valorizzazione della professionalità nel post-pandemia: nuove opportunità per il dialogo sociale

Carlo Valenti
2021

Abstract

Il contributo affronta il tema dell’accrescimento professionale come mezzo per favorire la ripresa del dialogo sociale nel post-pandemia, evidenziandone al contempo la natura di tutela intrinseca nel mercato del lavoro. Viene altresì sottolineato come il sistema delle relazioni industriali possa trovare nella crisi pandemica un’occasione per rilanciare un clima più collaborativo. In tale prospettiva, un maggiore coinvolgimento delle parti sociali nella codeterminazione delle riforme strutturali potrebbe incidere considerevolmente sull’efficienza delle politiche attive per l’inserimento lavorativo e l’accrescimento della professionalità.
Covid-19, employment, professionalism, training, job protection, balancing rights, ban on redundancies, socio-economic fabric, new skills fund, outplacement allowance, social dialogue, collective bargaining, social partners, industrial relations
Covid-19, occupazione, professionalità, formazione, salvaguardia del lavoro, bilanciamento dei diritti, blocco dei licenziamenti, tessuto socioeconomico, fondo nuove competenze, assegno di ricollocazione, dialogo sociale, contrattazione collettiva, parti sociali, relazioni industriali
The article addresses the issue of professional enhancement as a way of fostering the resumption of social dialogue in the post-pandemic period, highlighting its nature of intrinsic safeguard in the labour market. The contribution also stresses that the pandemic crisis might be an opportunity for the industrial relations system to relaunch collaborative forms of dialogue. In this perspective, a greater involvement of the social actors in the codetermination of structural reforms could have a major impact on the efficiency of active policies aimed at improving integration into the labour market and professional development.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La valorizzazione della professionalità nel post-pandemia- nuove opportunità per il dialogo sociale.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 339.06 kB
Formato Adobe PDF
339.06 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/1048021
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact