Il saggio si sofferma sulla nuova azione inibitoria collettiva, introdotta nel corpo del c.p.c. all’art. 840-sexiesdecies dalla l. 12 aprile 2019, n. 31, con cui è stato aggiunto, in chiusura del Libro IV, il nuovo titolo VIII-bis, rubricato «Dei procedimenti collettivi». Nell’art. 840-sexiesdecies c.p.c. è stata fatta confluire la disciplina dell’azione inibitoria collettiva, attualmente dettata negli artt. 139 e 140 cod. cons., che perde così la sua tradizionale vocazione settoriale e consumeristica, per divenire strumento generale di reazione alle violazioni plurioffensive. La mutata collocazione sistematica – dal codice del consumo al codice di rito – non ha soltanto un valore simbolico, ma porta con sé rilevanti e assai problematiche conseguenze teoriche e applicative, sul piano ricostruttivo generale e soprattutto sul tema dell’efficacia di accertamento ultra partes del “giudicato inibitorio collettivo”, ammesso che di res iudicata possa propriamente discorrersi. Oltre a ciò, il rito speciale disegnato dal conditor per l’inibitoria collettiva è un mix di rito camerale e rito sommario, che suscita gravi incertezze non solo sull’idoneità al giudicato, ma anzitutto sul regime impugnatorio del provvedimento.

La nuova azione inibitoria collettiva ex art. 840 sexiesdecies c.p.c.

Gian Marco Sacchetto
;
Alberto Maria Tedoldi
2021-01-01

Abstract

Il saggio si sofferma sulla nuova azione inibitoria collettiva, introdotta nel corpo del c.p.c. all’art. 840-sexiesdecies dalla l. 12 aprile 2019, n. 31, con cui è stato aggiunto, in chiusura del Libro IV, il nuovo titolo VIII-bis, rubricato «Dei procedimenti collettivi». Nell’art. 840-sexiesdecies c.p.c. è stata fatta confluire la disciplina dell’azione inibitoria collettiva, attualmente dettata negli artt. 139 e 140 cod. cons., che perde così la sua tradizionale vocazione settoriale e consumeristica, per divenire strumento generale di reazione alle violazioni plurioffensive. La mutata collocazione sistematica – dal codice del consumo al codice di rito – non ha soltanto un valore simbolico, ma porta con sé rilevanti e assai problematiche conseguenze teoriche e applicative, sul piano ricostruttivo generale e soprattutto sul tema dell’efficacia di accertamento ultra partes del “giudicato inibitorio collettivo”, ammesso che di res iudicata possa propriamente discorrersi. Oltre a ciò, il rito speciale disegnato dal conditor per l’inibitoria collettiva è un mix di rito camerale e rito sommario, che suscita gravi incertezze non solo sull’idoneità al giudicato, ma anzitutto sul regime impugnatorio del provvedimento.
azione inibitoria collettiva
art. 840 sexiesdecies c.p.c.
azione collettiva inibitoria
interessi collettivi
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1039940
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact