Il contributo indaga il rapporto tra l'errore e i meccanismi linguistici soggiacenti, con particolare attenzione alle forme substandard e dialettali. Vengono prese in esame in particolare le frasi relative, strutture ad alta complessità di processazione, soggette a frequenti interferenze con le lingue native. Viene evidenziato come in presenza di frasi relative di natura preposizionale, una strategia di semplificazione preveda l'impiego del complementatore "che" seguito da un pronome di ripresa. Si tratta di un meccanismo di economia e di distribuzione dei tratti, presente in molti dialetti e forme non standard.

“Il ragazzo che non gli piace la grammatica. “Errori”e meccanismi linguistici”

Bertollo Sabrina;
2016-01-01

Abstract

Il contributo indaga il rapporto tra l'errore e i meccanismi linguistici soggiacenti, con particolare attenzione alle forme substandard e dialettali. Vengono prese in esame in particolare le frasi relative, strutture ad alta complessità di processazione, soggette a frequenti interferenze con le lingue native. Viene evidenziato come in presenza di frasi relative di natura preposizionale, una strategia di semplificazione preveda l'impiego del complementatore "che" seguito da un pronome di ripresa. Si tratta di un meccanismo di economia e di distribuzione dei tratti, presente in molti dialetti e forme non standard.
"errori", "meccanismi linguistici", "didattica"
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1038027
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact