Introduzione: Lo stroke rappresenta una delle maggiori cause di disabilità al mondo, causando importanti limitazioni delle attività e restrizioni della partecipazione sociale. Le tecnologie robotiche per la riabilitazione post-ictus sono in rapido sviluppo e, secondo la letteratura, forniscono una valido contributo al trattamento convenzionale. Ad oggi, è presente solamente uno studio che indaga gli effetti di un trattamento robot-assistito, associato a trattamento focale della spasticità sul recupero funzionale dell’arto superiore nei pazienti con esiti di ictus in fase cronica. L’obiettivo primario di questo studio è valutare gli effetti di un trattamento robot-assistito, utilizzando il dispositivo robotico “end-effector” Armotion, associato a trattamento focale della spasticità sul recupero funzionale dell’arto superiore nel paziente con esiti di ictus in fase cronica. L’obiettivo secondario è valutare gli effetti del trattamento sulla forza muscolare, i range di movimento, il tono muscolare e sui pattern di attivazione elettromiografica dei muscoli dell’arto superiore (sEMG). Materiali e Metodi: Lo studio ha coinvolto 11 pazienti (età media 64 anni; range 44-77; sesso: 3M/8F) afferiti alla UOC di Neuroriabilitazione dell’AOUI di Verona. I pazienti sono stati randomizzati in un gruppo sperimentale (GS=6) sottoposti a trattamento Robot-assitito, e in un gruppo di controllo (GC=5) sottoposto a trattamento convenzionale. Ogni seduta è durata 45 minuti, due sedute a settimana, per cinque settimane. All’inizio e alla fine del trattamento i pazienti sono stati valutati con misure di outcome primarie (Fugl-Meyer Assessment, sezione per l'arto superiore), secondarie (MAS, MRC, ARAT, NRS, Active ROM) e a valutazione strumentale dei pattern di attivazione mediante Elettromiografia di superficie (sEMG). Risultati: Al termine del trattamento non sono state osservate differenze statisticamente significative tra i gruppi nelle misure di outcome primarie e secondarie. Il gruppo sperimentale mostrava differenze statisticamente significative per quanto riguarda la forza durante il movimento di flessione del gomito (p=.02), range di movimento in abduzione di spalla (p=.04) e supinazione dell’avambraccio (p=.05). Il gruppo sperimentale mostrava differenze tendenti alla significatività nel movimento di estensione di gomito (p=.07). Conclusione: Un training robot-assistito mediante dispositivo “End-effector” Armotion associato a trattamento focale della spasticità può migliorare la forza muscolare e i range di movimento in pazienti affetti da paresi spastica dell’arto superiore in esiti di ictus cerebrale. L’integrazione di dispositivi robotici nella riabilitazione di pazienti affetti da spasticità dell’arto superiore in esiti cronici di ictus cerebrale può essere un valido approccio per ottimizzare gli effetti del solo trattamento focale della spasticità.

Effetti di un trattamento intensivo robot-assistito sul recupero funzionale dell'arto superiore con spasticità in pazienti con esiti di stroke in fase cronica: studio pilota randomizzato controllato in singolo cieco

Vale' N;Dimitrova E;Picelli A;Gandolfi M;Geroin C;Ramponi N;Munari D;Smania N.
2017

Abstract

Introduzione: Lo stroke rappresenta una delle maggiori cause di disabilità al mondo, causando importanti limitazioni delle attività e restrizioni della partecipazione sociale. Le tecnologie robotiche per la riabilitazione post-ictus sono in rapido sviluppo e, secondo la letteratura, forniscono una valido contributo al trattamento convenzionale. Ad oggi, è presente solamente uno studio che indaga gli effetti di un trattamento robot-assistito, associato a trattamento focale della spasticità sul recupero funzionale dell’arto superiore nei pazienti con esiti di ictus in fase cronica. L’obiettivo primario di questo studio è valutare gli effetti di un trattamento robot-assistito, utilizzando il dispositivo robotico “end-effector” Armotion, associato a trattamento focale della spasticità sul recupero funzionale dell’arto superiore nel paziente con esiti di ictus in fase cronica. L’obiettivo secondario è valutare gli effetti del trattamento sulla forza muscolare, i range di movimento, il tono muscolare e sui pattern di attivazione elettromiografica dei muscoli dell’arto superiore (sEMG). Materiali e Metodi: Lo studio ha coinvolto 11 pazienti (età media 64 anni; range 44-77; sesso: 3M/8F) afferiti alla UOC di Neuroriabilitazione dell’AOUI di Verona. I pazienti sono stati randomizzati in un gruppo sperimentale (GS=6) sottoposti a trattamento Robot-assitito, e in un gruppo di controllo (GC=5) sottoposto a trattamento convenzionale. Ogni seduta è durata 45 minuti, due sedute a settimana, per cinque settimane. All’inizio e alla fine del trattamento i pazienti sono stati valutati con misure di outcome primarie (Fugl-Meyer Assessment, sezione per l'arto superiore), secondarie (MAS, MRC, ARAT, NRS, Active ROM) e a valutazione strumentale dei pattern di attivazione mediante Elettromiografia di superficie (sEMG). Risultati: Al termine del trattamento non sono state osservate differenze statisticamente significative tra i gruppi nelle misure di outcome primarie e secondarie. Il gruppo sperimentale mostrava differenze statisticamente significative per quanto riguarda la forza durante il movimento di flessione del gomito (p=.02), range di movimento in abduzione di spalla (p=.04) e supinazione dell’avambraccio (p=.05). Il gruppo sperimentale mostrava differenze tendenti alla significatività nel movimento di estensione di gomito (p=.07). Conclusione: Un training robot-assistito mediante dispositivo “End-effector” Armotion associato a trattamento focale della spasticità può migliorare la forza muscolare e i range di movimento in pazienti affetti da paresi spastica dell’arto superiore in esiti di ictus cerebrale. L’integrazione di dispositivi robotici nella riabilitazione di pazienti affetti da spasticità dell’arto superiore in esiti cronici di ictus cerebrale può essere un valido approccio per ottimizzare gli effetti del solo trattamento focale della spasticità.
non disponibili
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1031202
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact