In Maurice di E. M. Forster (1913, pubblicato postumo nel 1971) l’isola all too real, l’isola-che-c’è, che spinge i suoi figli ‘diversi’ a farsi isole al suo interno, è l’Inghilterra e, segnatamente, l’ideologia connessa alla Englishness e all’ English ‘character’ a fondamento dell’education imperiale dei maschi inglesi nel periodo edoardiano. Il Bildungsroman di Forster segue il faticoso percorso di Maurice dalla maturazione dell’autoconsapevolezza della propria, “unspeakable”, natura omosessuale alla coraggiosa scelta di restare, di sfidare la rampante omofobia e il classismo dominante, di prendersi il diritto di appartenere diversamente. Maurice rifugge dall’isola-che-non-c’è, il platonismo idealizzato (l’isola “Simposio”) vagheggiato da Clive e dagli “Apostoli” di Cambridge, così come le ‘proiezioni’ ellenistiche, siano esse nostalgiche o apocalittiche, di certo Modernismo. Maurice non conosce la vergogna del corpo: in lui è la carne a educare lo spirito, dimostrando che, alla fine, il vero ‘greco’, nel romanzo, è proprio Maurice.

Appartenere diversamente all' isola-che-c'è: Maurice di E.M. Forster

Susanna Zinato
2020-01-01

Abstract

In Maurice di E. M. Forster (1913, pubblicato postumo nel 1971) l’isola all too real, l’isola-che-c’è, che spinge i suoi figli ‘diversi’ a farsi isole al suo interno, è l’Inghilterra e, segnatamente, l’ideologia connessa alla Englishness e all’ English ‘character’ a fondamento dell’education imperiale dei maschi inglesi nel periodo edoardiano. Il Bildungsroman di Forster segue il faticoso percorso di Maurice dalla maturazione dell’autoconsapevolezza della propria, “unspeakable”, natura omosessuale alla coraggiosa scelta di restare, di sfidare la rampante omofobia e il classismo dominante, di prendersi il diritto di appartenere diversamente. Maurice rifugge dall’isola-che-non-c’è, il platonismo idealizzato (l’isola “Simposio”) vagheggiato da Clive e dagli “Apostoli” di Cambridge, così come le ‘proiezioni’ ellenistiche, siano esse nostalgiche o apocalittiche, di certo Modernismo. Maurice non conosce la vergogna del corpo: in lui è la carne a educare lo spirito, dimostrando che, alla fine, il vero ‘greco’, nel romanzo, è proprio Maurice.
978-88-944171-3-5
Forster's Maurice, isole, ellenismo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Appartenere diversamente ... Maurice di E.M. Forster.pdf

non disponibili

Descrizione: contributo in volume
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 663.27 kB
Formato Adobe PDF
663.27 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1029480
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact