Proust e la biologia. E' possibile una letteratura di fantasmi?