Giovan Battista Giraldi Cinzio e il personaggio di Catella: amore coniugale, gelosia e onore da «Decameron» III 6 agli «Ecatommiti»