L'articolo dà notizia di alcune cartoline inviate da Eugenio Montale a Giani Stuparich tra il 1928 e il 1933, ritrovate tra le carte di quest'ultimo. Viene riportato, in particolare, un testo nel quale il poeta si lamenta della «scorrettezza» dell'edizione dei racconti di Svevo (La novella del buon vecchio e della bella fanciulla ed altri scritti, Morreale, 1929), per la quale aveva scritto una nota introduttiva. Altri documenti riguardano l'esordio di Stuparich come narratore (con i Racconti pubblicati da Buratti nel medesimo 1929), propiziato da Montale.

Una lettera di Montale a Stuparich sull'edizione delle novelle di Svevo

Giuseppe Sandrini
2019

Abstract

L'articolo dà notizia di alcune cartoline inviate da Eugenio Montale a Giani Stuparich tra il 1928 e il 1933, ritrovate tra le carte di quest'ultimo. Viene riportato, in particolare, un testo nel quale il poeta si lamenta della «scorrettezza» dell'edizione dei racconti di Svevo (La novella del buon vecchio e della bella fanciulla ed altri scritti, Morreale, 1929), per la quale aveva scritto una nota introduttiva. Altri documenti riguardano l'esordio di Stuparich come narratore (con i Racconti pubblicati da Buratti nel medesimo 1929), propiziato da Montale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/1008387
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact