In this paper I first collect a number of independent and recent researches by archaeologists and archaeoastronimists concerning the ancient Hittite sites of Böğazköy (Hattusa) and Kişaklı (Sarissa). In a second part I illustrate some textual evidence concentrating on lexicon extracted from “omina”, and on the problems still unsolved about the identification with actual astronomical objects or concepts. A further section reports few interesting mythologemes mentioning the sun, the moon, and the “eptad” (by some authors identified with the Pleiades) included in rituals. About the sun, the moon and the Pleiades, there is no firm conclusion available, but the importance of the sun is almost certainly evident in city planning (especially monumental gates or building orientation); the moon is mainly connected to special events (eclipses); the Pleiades, instead, are not surely identified: in particular the logogram IMIN.IMIN.BI, with the reduplication of the IMIN logogram for the number ‘7’, has no apparent connection with the Pleiades. However, an astronomical relevance, be it connected to the Pleiades or other phenomena, must not be excluded.

Il presente saggio si presenta come una rassegna selezionata di ricerche più o meno recenti, svolte in modo indipendente da archeologi e archeoastronomi, riguardanti gli antichi siti ittiti di Böğazköy (Hattusa) e Kişaklı (Sarissa). Segue una seconda parte in cui si illustrano alcuni passi testuali ed alcuni elementi lessicali tratti dal genere testuale degli “omina”. Emergono problemi ancora irrisolti sull'identificazione di oggetti o concetti astronomici reali. Un'ulteriore sezione discute alcuni mitologemi, inclusi in testi rituali, su luna ed “eptadi” (da alcuni studiosi considerate come designazione delle Pleiadi). Per quanto riguarda il sole, la luna e le Pleiadi, non sono disponibili conclusioni definitive, ma l'importanza del sole è evidente nella pianificazione urbana (in particolare per porte monumentali o per l’orientamento degli edifici), la luna è principalmente collegata a eventi speciali (eclissi), le Pleiadi, invece, non possono essere identificate con sufficiente sicurezza: in particolare il logogramma IMIN.IMIN.BI, con la duplicazione del logogramma IMIN per il numero '7', non ha connessioni chiare con le Pleiadi, ma una rilevanza astronomica, sia in collegamento con le Pleiadi o con altri fenomeni, non deve essere esclusa.

Alcuni indizi di cultura astronomica degli Ittiti.

Alfredo RIzza
2021

Abstract

Il presente saggio si presenta come una rassegna selezionata di ricerche più o meno recenti, svolte in modo indipendente da archeologi e archeoastronomi, riguardanti gli antichi siti ittiti di Böğazköy (Hattusa) e Kişaklı (Sarissa). Segue una seconda parte in cui si illustrano alcuni passi testuali ed alcuni elementi lessicali tratti dal genere testuale degli “omina”. Emergono problemi ancora irrisolti sull'identificazione di oggetti o concetti astronomici reali. Un'ulteriore sezione discute alcuni mitologemi, inclusi in testi rituali, su luna ed “eptadi” (da alcuni studiosi considerate come designazione delle Pleiadi). Per quanto riguarda il sole, la luna e le Pleiadi, non sono disponibili conclusioni definitive, ma l'importanza del sole è evidente nella pianificazione urbana (in particolare per porte monumentali o per l’orientamento degli edifici), la luna è principalmente collegata a eventi speciali (eclissi), le Pleiadi, invece, non possono essere identificate con sufficiente sicurezza: in particolare il logogramma IMIN.IMIN.BI, con la duplicazione del logogramma IMIN per il numero '7', non ha connessioni chiare con le Pleiadi, ma una rilevanza astronomica, sia in collegamento con le Pleiadi o con altri fenomeni, non deve essere esclusa.
9788869382666
astronimi, astronomia culturale, etnoastronomia archeoastronomia, glottologia
In this paper I first collect a number of independent and recent researches by archaeologists and archaeoastronimists concerning the ancient Hittite sites of Böğazköy (Hattusa) and Kişaklı (Sarissa). In a second part I illustrate some textual evidence concentrating on lexicon extracted from “omina”, and on the problems still unsolved about the identification with actual astronomical objects or concepts. A further section reports few interesting mythologemes mentioning the sun, the moon, and the “eptad” (by some authors identified with the Pleiades) included in rituals. About the sun, the moon and the Pleiades, there is no firm conclusion available, but the importance of the sun is almost certainly evident in city planning (especially monumental gates or building orientation); the moon is mainly connected to special events (eclipses); the Pleiades, instead, are not surely identified: in particular the logogram IMIN.IMIN.BI, with the reduplication of the IMIN logogram for the number ‘7’, has no apparent connection with the Pleiades. However, an astronomical relevance, be it connected to the Pleiades or other phenomena, must not be excluded.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Rizza_Cultura_astronomica_ittita.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Creative commons
Dimensione 8.22 MB
Formato Adobe PDF
8.22 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/999343
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact