Il presente studio, estratto del Capitolo I della nostra tesi dottorale, intendendo la linguistica forense cinese nel suo senso più ampio similmente a quanto inteso dalla International Association of Forensic Linguistics (IAFL), si colloca nel settore della traduttologia giuridica cinese, ed è vòlto a mostrare e dimostrare quali sono alcune tra le competenze che debba acquisire il Linguista Forense, figura ancora nascente in Italia, per operare a livello professionale. L’opera si compone di due capitoli, rispettivamente di contenuto teorico, il primo, e pratico-operativo, il secondo.

Fondamenti di linguistica forense cinese: traduzione giuridica e semiotica

Mannoni Michele
2015-01-01

Abstract

Il presente studio, estratto del Capitolo I della nostra tesi dottorale, intendendo la linguistica forense cinese nel suo senso più ampio similmente a quanto inteso dalla International Association of Forensic Linguistics (IAFL), si colloca nel settore della traduttologia giuridica cinese, ed è vòlto a mostrare e dimostrare quali sono alcune tra le competenze che debba acquisire il Linguista Forense, figura ancora nascente in Italia, per operare a livello professionale. L’opera si compone di due capitoli, rispettivamente di contenuto teorico, il primo, e pratico-operativo, il secondo.
978-88-6528-268-7
linguistica forense cinese, traduzione giuridica, semiotica della traduzione, Popovic, legge sui contratti cinese
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/991046
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact