Il "Martirio di San Giorgio" e la Pala Marogna fra storia e conservazione