Considerazioni di uno storico su una straordinaria stagione di studi